Beccaceci

Beccaceci è azienda certificata ISO 14064

La nostra azienda ha recentemente ottenuto la certificazione ISO 14064-1:2018, a testimonianza dell’impegno con cui stiamo perseguendo pratiche sempre più sostenibili e responsabili. È anche un esempio di come, nel proprio piccolo, le imprese come la nostra possano offrire il proprio contributo nel contenimento delle emissioni di gas serra.

 

La ISO 14064-1:2018 gioca un ruolo fondamentale nel garantire che le informazioni sulla nostra impronta di carbonio siano misurate, accurate e verificate. Questo non solo migliora la nostra trasparenza, ma offre anche benefici tangibili in termini di efficienza operativa, spingendoci oltremodo a fare sempre meglio.

 

Soprattutto nel pubblico, sostenibilità e impatto ambientale sono sempre più al centro delle decisioni di stakeholder e interlocutori istituzionali, e questa certificazione rafforza ulteriormente la nostra credibilità e la nostra capacità di rispondere alle esigenze di progetti sempre più ecocompatibili.

 

Il nostro pianeta ci presenta condizioni che non è più possibile ignorare, a maggior ragione per un’impresa edile, giacché col suo operato alimenta de facto settori fortemente impattanti come quelli dell’acciaio e del cemento. Settori, peraltro, classificati Hard to abate, cioè tra i più difficili da decarbonizzare.

Conseguire la ISO 14064-1 dovrebbe essere quindi  un obiettivo etico, prima ancora che di business, per qualsiasi operatore economico: siamo tutti chiamati a contribuire, con tempestività ed efficacia, alla riduzione di emissioni climalteranti.

 

In tale ottica, il nostro impegno nella riduzione delle emissioni di gas serra non è solo una risposta alle richieste normative, ma un vero e proprio investimento in un futuro più sostenibile. Misurare – per ridurre – la nostra impronta di carbonio non solo contribuisce alla lotta globale contro i cambiamenti climatici, ma dimostra anche la nostra responsabilità sociale e ambientale nei confronti delle comunità in cui operiamo.

 

Agiamo nel presente pensando al futuro, perché il nostro payoff, Build The Future, non sia uno slogan fine a sé stesso, ma rappresenti la nostra promessa di lasciare alle future generazioni un posto migliore in cui vivere.

 

Il conseguimento della certificazione ISO 14064-1:2018 rappresenta così una pietra miliare nel nostro impegno in tale direzione. Impegno che infondiamo quotidianamente nella realizzazione di edifici sempre più sostenibili sotto il profilo energetico e ambientale, e in infrastrutture a difesa dell’acqua: il bene più prezioso a nostra disposizione, e insostituibile fonte di vita.

Commenti (0) Istituzionali

Scopri di più

Leader della Crescita 2024 | Beccaceci si conferma al top

Leader della crescita 2024 conferma Beccaceci tra i top player per tasso di crescita. La classifica, elaborata da Il Sole24 ore e Statista, è una selezione di 500 aziende che hanno fatto registrare la maggior crescita di fatturato nel triennio 2019 – 2022. Per Beccaceci si tratta di  un miglioramento dei risultati economici pregressi, vista la posizione raggiunta nel 2023 nel medesimo ranking.

Crescita continua

La principale testata economica del Paese ha inserito Beccaceci in Leader della Crescita 2024 dopo l’ottimo obiettivo centrato nel 2023, quando l’impresa si era classificata in 114° posizione con un tasso di crescita del 60,43%. I risultati dell’ultimo anno sono ancor più lusinghieri, con l’azienda che raggiunge la 62° posizione grazie a un tasso di crescita che tocca quota 97,33%.

Leader della Crescita 2024: eccellenza e criteri selettivi

Leader della Crescita 2024 è la classifica delle 500 aziende selezionate da Il Sole 24 Ore e Statista, sia private che quotate in borsa, che si sono distinte per incremento di fatturato nel triennio di riferimento. Giunto alla sua sua sesta edizione, il contest prevede dei rigidi parametri di sbarramento, delineando così un panorama selezionato di eccellenza tra le realtà aziendali ammesse.

 

Oltre a valori minimi stabiliti di fatturato, i player devono essere indipendenti senza filiali o affiliate, avere la sede legale in Italia, presentare una crescita di fatturato prevalentemente organica nel triennio e non trovarsi nelle condizioni specificate dall’art. 80 del Dlgs. 50/201.

 

Il processo di selezione è stato preceduto dalla preparazione di una lista dettagliata di aziende potenzialmente rilevanti da parte di Statista. Le fonti utilizzate per l’identificazione comprendono database, liste pubbliche, ranking focalizzati sulla crescita aziendale e registri imprese pubblici, nonché candidature relative alla precedente edizione. Questa fase di screening ha permesso di filtrare circa 9000 aziende a livello nazionale appartenenti a diversi settori di attività, caratterizzate da un notevole tasso di crescita di fatturato nell’ultimo triennio.

 

Un elemento distintivo di questo processo è l’attenzione scrupolosa ai criteri di inclusione e di qualità. Le aziende che non soddisfano questi standard sono state escluse da Leader della Crescita 2024. Il tasso di crescita annuo minimo considerato per la classifica si attesta al 22,99%.

La forza di una grande squadra

Un risultato reso possibile dalla forza di una grande squadra, che con un’accurata programmazione degli obiettivi, lungimiranza e impegno quotidiano presta con dedizione la propria opera professionale in azienda.

“Alle persone che compongono la nostra squadra va il merito e il ringraziamento per questo importante risultato, che testimonia il consolidamento dell’impresa in uno scenario competitivo nazionale.”

 

Vittorio Beccaceci – CEO

Commenti (0) Istituzionali

Scopri di più

Beccaceci a Ecomondo 2023

Ecomondo è il principale luogo di incontro e scambio tra industrie, stakeholder e responsabili delle politiche riguardanti la green e circular economy: un’eccellenza nel panorama europeo, di grande attrattiva per le principali aziende del settore. 

 

Gli incontri, sia fisici sia digitali, abbracciano una vasta gamma di argomenti, tra cui la gestione delle acque, lo smaltimento dei rifiuti, il tessile, le bioenergie, la gestione e la tutela del suolo, i trasporti, l’agricoltura e le città sostenibili.

Partnership strategiche

Ecomondo 2023 va in scena dal 7 al 10 novembre presso Rimini Expo Centre con l’eloquente slogan “The Ecosystem of the Ecological Transition”. I temi caldi di quest’anno sono la promozione dell’economia circolare nelle principali filiere produttive, e le questioni relative all’attuazione dei progetti chiave del PNRR

 

Temi più che centrali per chi, come Beccaceci, si sta affermando nel panorama nazionale come General Contractor attivo nell’edilizia e nel settore delle infrastrutture idriche, e con progetti “firmati” Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. 

 

In tale contesto poter contare su solide partnership con i top player è di fondamentale importanza. Uno degli attori con cui Beccaceci ha posto un’importante milestone nel suo percorso di crescita è IDEA srl, leader nel settore del telecontrollo e dell’automazione di reti idriche/gas. La realtà milanese, cofirmataria di un ambizioso progetto di efficientamento reti idriche su scala regionale, è presente a Ecomondo 2023 con un suo stand. Così come nel business, le due aziende si trovano di nuovo insieme, in fiera, a suggellare una partnership fatta di progetti volti all’efficientamento delle reti e alla tutela del bene Acqua.

Ecomondo 2023 Beccaceci

Sostenibilità come impegno concreto

Appare lampante quindi come la kermesse riminese rappresenti un appuntamento irrinunciabile per chi è chiamato ad attuare, col proprio operato, quel Green Deal comunitario da cui dipende il futuro economico, politico e ambientale dei Paesi UE. 

 

Come soggetto economico che ha fatto della lotta agli sprechi idrici una parte del proprio business, e come costruttore attivamente impegnato in progetti Nearly Zero Energy Building, Beccaceci non può che rispondere “presente” alla chiamata. 

 

Una prima che sa già di buono, visto il calibro dell’evento, e che dimostra l’impegno concreto con cui l’impresa affronta il delicato tema della sostenibilità.

 

Build the future. 

 

Ecomondo 2023 Beccaceci

Davide Ravezzani, Project & Innovation Director, insieme a Filippo Di Marco, Chief Commercial Officer in Beccaceci. Sullo sfondo lo stand IDEA srl a Ecomondo 2023.

Commenti (0) Istituzionali

Scopri di più

Parità di genere: Beccaceci conforme alla UNI/PdR 125:2022

La nostra azienda ha ottenuto la certificazione UNI/PdR 125:2022 per garantire la parità di genere. Seguiamo le prassi definite nella norma per strategie, governance, processi HR, equità salariale e genitorialità. Promuoviamo l’inclusività come elemento di sviluppo e siamo orgogliosi della certificazione, che testimonia il nostro impegno per un ambiente di lavoro equo e paritario.

UNI/PdR 125:2022

Sulla scorta delle indicazioni tracciate dalla Comunità Europea, l’Italia è sempre più concentrata sulla parità di genere nel lavoro, nella politica e nella lotta alla violenza. Il testo con cui la Camera affronta il tema è disponibile a questo link. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) la considera una priorità e sta sperimentando il bilancio di genere. Il “Sistema di certificazione della parità di genere” fa parte del PNRR. Supporta le imprese nell’adottare politiche per ridurre il divario di genere in settori chiave.

 

L’obiettivo è favorire il coinvolgimento femminile nel mercato del lavoro, nonché promuovere la coesione sociale e la crescita economica. Il sistema promuove la qualità del lavoro femminile tramite trasparenza aziendale, riduzione del divario salariale così come opportunità di crescita e tutela della maternità. Le PMI possono beneficiare di contributi finanziari per assistenza tecnica e costi di certificazione.

Certificazione parità di genere: princìpi e aspetti pratici

La certificazione favorisce politiche di parità di genere e l’empowerment delle donne, facilitando l’accesso al lavoro, alla leadership e all’equilibrio tra vita professionale e personale. Le aziende certificate possono ottenere esenzioni contributive, punteggi premiali per finanziamenti e riduzioni nella garanzia delle gare d’appalto.

 

Oltre a una serie di vantaggi sul piano pratico, la UNI/PdR 125:2022 porta con sé il riconoscimento del ben fatto, da parte dell’azienda, in materia di equità sociale sul posto di lavoro. Per la nostra azienda vuol dire inoltre poter aggiungere un altro importante documento al già nutrito elenco di certificazioni e riconoscimenti che attestano la solidità del Sistema di Gestione che abbiamo adottato.

Commenti (0) Istituzionali

Scopri di più

Beccaceci srl ottiene la certificazione SA 8000

Il conseguimento della SA 8000 testimonia la bontà del sistema di gestione adottato da Beccaceci, che in questo modo può garantire l’aderenza ai più elevati standard internazionali in tema di responsabilità sociale.

L’ascolto costante delle esigenze del personale rappresenta una pratica consolidata, e voluta per garantire la soddisfazione dei dipendenti.  La cura dell’etica aziendale e l’impegno concreto per la responsabilità sociale rappresentano per l’azienda un tassello fondamentale del percorso di crescita in atto.

Quella appena ottenuta si aggiunge alle certificazioni conseguite da Beccaceci nel tempo, e rappresenta motivo di soddisfazione e gratificazione per tutta l’organizzazione. Un prestigioso riconoscimento per dipendenti e collaboratori che quotidianamente si adoperano per concretizzare l’obiettivo che l’azienda si è data in tal senso.

Cos’è la SA 8000

La SA 8000 è uno standard di certificazione che promuove la creazione, il mantenimento e l’applicazione di pratiche socialmente accettabili nei luoghi di lavoro. Nasce nel 1989 per volere di Social Accountability International (SAI), ed è considerato oggi lo standard indipendente più accettato a livello globale per quanto concerne il benessere dei lavoratori.

La certificazione SA 8000 copre una vasta gamma di esigenze, tra cui la prevenzione del lavoro minorile e forzato, la sicurezza e la salute sul posto di lavoro, la libertà di associazione e di contrattazione collettiva, la non discriminazione, le pratiche disciplinari, le ore di lavoro, i compensi e i sistemi di gestione.

Si basa sui più importanti accordi internazionali a tutela della persona e dei suoi diritti fondamentali, attingendo a princìpi e linee guida dalle convenzioni dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e dalla Convenzione dell’ONU sui Diritti dell’Infanzia.

I vantaggi per l’impresa

Aderire agli standard delineati dalla SA 8000 vuol dire prendere in considerazione l’impatto sociale delle attività aziendali, valutando costantemente le condizioni dei propri dipendenti, partner e fornitori.

L’importante certificazione dimostra l’impegno per la responsabilità sociale e l’etica nei confronti dei dipendenti, in conformità con i più severi standard internazionali. Si tratta di un processo virtuoso in grado di migliorare la gestione e l’efficienza dell’organizzazione.

Allo stesso modo viene promosso un atteggiamento proattivo e responsabile, che coinvolge orizzontalmente tutti i dipendenti. La soddisfazione delle persone coinvolte nella vita dell’impresa si traduce, nel tempo, in un miglioramento delle performances sotto tutti gli aspetti, oltre che in una maggiore coesione di lavoratori e fornitori nei confronti dell’azienda stessa.

Un’elevata attenzione al tema della responsabilità sociale è infine un ottimo viatico per l’immagine dell’impresa che si affaccia su nuovi mercati o si presenta agli stakeholder di riferimento in ottica di espansione.

 

Leggi anche: Rating di legalità, Beccaceci premiata col massimo punteggio

Per saperne di più: sito ufficiale Social Accountability International

Commenti (0) Istituzionali

Scopri di più

Rating di legalità, Beccaceci insignita delle tre stelle

Rating di legalità AGCM: l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha attribuito a Beccaceci srl il punteggio di tre stelle. Si tratta del massimo risultato possibile dopo la severa valutazione operata dall’Autorità amministrativa competente.

Cos’è il Rating di legalità e come viene attribuito

Il rating di legalità certifica gli standard in materia di legalità delle imprese con sede operativa in Italia. Viene rilasciato da AGCM, ossia l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato: un ente indipendente e totalmente svincolato dal potere esecutivo.

L’Autorità amministrativa, istituita nel 1990 con la legge 287 del 10 ottobre, opera in una condizione di completa autonomia. È cura dei Presidenti di Camera e Senato eleggere il Presidente e i membri dell’organo collegiale. Le cariche, non rinnovabili, durano sette anni.

AGCM opera in quattro macro aree: Tutela della Concorrenza, Tutela del Consumatore, Conflitto di Interessi, Rating di Legalità. Quest’ultimo è un importante indicatore del rispetto, da parte dell’azienda, dei suoi standard di legalità.

Per poter essere valutate dal Garante della Concorrenza e del Mercato le imprese devono poter rispondere a determinati requisiti. La loro sede operativa deve essere stabilita in Italia e il fatturato dell’esercizio chiuso nell’anno precedente alla domanda deve ammontare ad almeno due milioni di euro.

Le aziende richiedenti devono inoltre essere iscritte da più di due anni nel registro delle imprese e devono rispettare i requisiti sostanziali imposti dal regolamento vigente.

Il punteggio e i vantaggi per l’impresa

AGCM si riserva di attribuire un punteggio che va da un minimo di una a un massimo di tre “stellette”.  Nel processo di valutazione vengono valutati diversi aspetti. L’azienda deve aderire ai protocolli ministeriali di prevenzione e contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia legale.

I pagamenti devono essere tracciabili anche per somme inferiori ai limiti fissati dalla Legge. L’azienda si dota inoltre di una struttura, interna o esterna, chiamata a curare il controllo di conformità con le disposizioni normative vigenti sulle proprie attività.

È necessario inoltre che l’impresa garantisca forme di Corporate Social Responsibility, che adotti modelli di prevenzione e contrasto alla corruzione, e che aderisca a codici etici di autoregolamentazione sottoscritti dalle associazioni di categoria.

L’iscrizione alle white list di operatori non soggetti a tentativi di infiltrazione mafiosa costituisce l’ultimo importante parametro con cui AGCM valuta la singola impresa.

Conseguire le tre stelle significa quindi rispondere ai più elevati standard in fatto di legalità previsti dall’Autorità, e porta con sé vantaggi sotto il profilo economico, finanziario, burocratico e operativo, laddove l’organizzazione si trovi a operare in un contesto pubblico.

 

Leggi anche: Financial Times, Beccaceci tra le prime 1000 aziende europee per crescita

Per maggiori informazioni sul Rating di Legalità è possibile consultare il sito web dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Commenti (0) Istituzionali

Scopri di più

Financial Times: Beccaceci tra le top 1000 in Europa | FT 1000

Beccaceci srl entra nel ranking FT 1000: Europe’s Fastest Growing Companies 2023. La classifica, a cura del Financial Times, include le aziende europee che hanno fatto segnare il più elevato tasso di crescita in termini di fatturato tra il 2018 e il 2021.
L’indagine, giunta alla sua settima edizione, è curata dalla testata britannica in collaborazione con Statista GmbH, il principale portale di statistiche on line.

Beccaceci srl nel ranking FT 1000 2023

Per stilare FT 1000: Europe’s Fastest Growing Companies i due istituti analizzano migliaia di aziende comunitarie, con focus sulle loro performances in termini di crescita.
Ad entrare nel prestigioso novero sono le imprese comunitarie che hanno realizzato un tasso di crescita medio superiore al 36,2%.
In questo scenario Beccaceci srl ha raggiunto la posizione 513, sulle mille disponibili per i player europei che si distinti per crescita su diversi parametri.
Un riconoscimento importante per l’azienda, che si aggiunge a un altro traguardo altrettanto significativo raggiunto nel 2022: l’inclusione nella classifica Leader della Crescita 2023 stilata da Il Sole 24 Ore e Statista.
FT 1000, la classifica completa: Europe’s Fastest Growing Companies 2023
Leggi anche: Beccaceci srl Leader della Crescita 2023

Commenti (0) Istituzionali

Scopri di più

ISO 37001 | Sistema di gestione anticorruzione

Con la ISO 37001:2016 il sistema di gestione anticorruzione adottato da Beccaceci è certificato come aderente ai rigidi standard di riferimento in materia. L’attestazione è stata rilasciata da SGS, leader mondiale per servizi di certificazione, analisi e verifica.

Cos’è la certificazione ISO 37001

La 37001 nasce per aiutare le organizzazioni a identificare tentativi di corruzione e promuovere una cultura aziendale basata sul contrasto di tale fenomeno. Risponde alle necessità di quelle aziende che promuovono comportamenti virtuosi in tal senso, con l’obiettivo di prevenire casi di corruzione o tangenti.

Il sistema di gestione di Beccaceci srl risponde a tutti i requisiti anticorruzione identificati dalla norma, che per sua stessa natura si rifà al quadro di riferimento comune a ogni norma ISO attualmente in vigore.

Nello specifico, riprendendo le indicazioni fornite dal sito ufficiale dell’organizzazione, la 37001:2016 verte su:

  • “Il contesto di un’organizzazione, che comprende le necessità e le aspettative degli stakeholder
  • L’impegno della leadership
  • La valutazione dei rischi e delle opportunità e le azioni intraprese per affrontarli
  • Il monitoraggio e la rendicontazione
  • Le misure volte al raggiungimento di un miglioramento continuo”

Un documento che attesta l’integrità e la trasparenza del sistema di gestione anticorruzione adottato da Beccaceci srl, e che va ad aggiungersi alle altre certificazioni in possesso dell’azienda.

Commenti (0) Istituzionali

Scopri di più

Beccaceci srl firma il protocollo di legalità

Legalità, Beccaceci  srl è tra le prime aziende a firmare il protocollo di legalità.

Gli imprenditori edili teramani dell’Ance, l’associazione nazionale dei costruttori, hanno infatti aderito al protocollo per la legalità e la prevenzione dei tentativi di infiltrazioni  mafiose nel settore già stipulato a livello nazionale tra l’associazione e il Ministero dell’Interno.

Continua dunque l’impegno di Beccaceci srl verso la costruzione di un sistema aziendale sano e virtuoso.

Mattone dopo mattone l’impresa sta erigendo una struttura solida che si pone come principale promotore di una filiera etica e professionale, con una grande responsabilità verso il mercato e il cittadino. La sana e regolare competizione è, quindi, un fattore imprescindibile per la sicurezza della collettività e promuove direttamente una visione prospettica dell’immagine di un’edilizia virtuosa e sana, capace di costruire qualità e un futuro sostenibile in ogni suo aspetto.

Commenti (0) Istituzionali

Scopri di più

Leader della crescita 2023: Beccaceci tra i top player

Leader della crescita 2023: Beccaceci è tra i top player che figurano nel ranking a cura di Statista e Il Sole 24 Ore. In classifica sono presenti le 500 aziende italiane con i maggiori incrementi di fatturato. Per l’impresa il 2021 è stato un anno cruciale, essendo riuscita a perseguire gli obiettivi di crescita  fino a raggiungere un considerevole volume d’affari.


Risultati scaturiti dall’impegno e dalla perseveranza con cui tutti, in azienda, hanno spinto per raggiungere l’obiettivo. Beccaceci è stata in grado di cogliere le nuove opportunità del mercato, traducendo questi spiragli in concrete occasioni di business. Il premio rappresenta quindi un riconoscimento al lavoro svolto in questo periodo, ma anche e soprattutto uno stimolo per fare ancora meglio, negli anni a venire. 


Un percorso virtuoso intrapreso anni addietro e che può oggi dirsi consolidato, come testimoniano i risultati della speciale classifica. Risultati che impreziosiscono ulteriormente il carnet di prestigiosi riconoscimenti, anche di respiro internazionale, conseguiti ad oggi dall’azienda.

Leader della crescita: come viene elaborata la classifica  

Leader della crescita include le 500 aziende italiane che hanno registrato la maggiore crescita di fatturato, nel periodo di tre anni compreso tra il 2018 e il 2021. La lista include sia aziende private che realtà quotate in borsa. 


La classifica rappresenta anche una cartina al tornasole per lo stato di salute del nostro tessuto produttivo. Il ranking è riservato esclusivamente ad aziende italiane che si sono distinte per incremento di fatturato e che rispondono a precisi requisiti. Di seguito un estratto dei parametri di riferimento, pubblicati sul sito web del sole 24 Ore. 


I criteri di inclusione nella classifica Leader della crescita 2023 sono i seguenti: l’azienda doveva avere un fatturato di almeno €100.000 nel 2018 e di almeno €1,5 milioni nel 2021. Doveva essere un’azienda indipendente, senza filiali o affiliati, ed avere la sede legale in Italia. La crescita di fatturato nel periodo 2018-2021 doveva essere principalmente organica, ovvero interna. L’azienda inoltre non doveva trovarsi in nessuna delle condizioni previste dall’art. 80 del Dlgs. 50/201.


Prima della fase di registrazione, Statista ha creato un ampio elenco di aziende potenzialmente rilevanti. Le fonti utilizzate per l’identificazione delle imprese comprendevano database a pagamento, liste pubbliche, ranking con focus sulla crescita aziendale e registri imprese pubblici, nonché candidature relative alla precedente edizione. Incrociando i dati, il portale ha selezionato circa 8.000 aziende appartenenti a diversi settori di attività, e con un alto tasso di crescita di fatturato nell’ultimo triennio.

Un riconoscimento prestigioso

Statista ha quindi elaborato e verificato tali dati, oltre a recuperare in modo dettagliato i parametri mancanti, come il numero di dipendenti o l’indirizzo. Per le aziende che non soddisfacevano i criteri di inclusione o di qualità si è optato per l’esclusione dalla classifica Leader della crescita 2023. Il tasso di crescita annuo minimo considerato per l’inclusione nella classifica è stato del 15,26%.


Beccaceci srl si è classificata in posizione 114, facendo registrare un tasso di crescita del 60,43% nel periodo di riferimento. Dal 2018 al 2021 il fatturato è passato da poco più di due milioni a oltre 9 milioni di euro. L’azienda entra così di diritto nel Gotha delle imprese in forte ascesa, accuratamente selezionate dal prestigioso portale tedesco di statistica di concerto con la più autorevole testata economica del Paese.

Commenti disabilitati su Leader della crescita 2023: Beccaceci tra i top player Istituzionali

Scopri di più